BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

......

11 maggio 2012

DAL COLLEGA VINCENZO COZZOLINO RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Dìvide et ìmpera


Siamo alle solite, ci azzanniamo tra di noi. Le lotte tra le varie categorie in circumvesuviana sono sempre state artate abilmente dai nostri dirigenti per premiare categorie con un grosso potere contrattuale e salassare le altre.
Tuttavia è doveroso ricordare che dobbiamo molto a “caste” come i macchinisti, il personale viaggiante, i capistazione, perché molto spesso si sono sobbarcati la maggiore quantità di ore di sciopero rispetto ad altre categorie che vergognosamente erano assenti, facendo da volano nelle trattative aziendali. Il momento è tragico, bisogna unire le forze per evitare la scissione e i contratti di solidarietà che penalizzerebbero gli impiegati. Ognuno di noi svolge un lavoro utile, ognuno ha la propria dignità di lavoratore e la propria professionalità che mette al servizio dei colleghi tutti e dell’utenza.
Sciocco è Don cosciotto che aizza, molto stoltamente, gli animi in un momento delicato per il nostro futuro. Bisogna trovare i punti che ci accomunano e non quelli che ci dividono. Sciocco è chi vuole censurare. Sciocco è chi lancia epiteti per tacitare gli altri. Un pensiero va al fraticello pestifero che tra i vari arzighigoli, e “paraustielli” afferma delle grosse verità in materia sindacale. A me non disturba per niente, forse perché non sono un sindacalista di professione.






Vincenzo Cozzolino

Nessun commento: