BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

..... ...... ......

2 aprile 2012

STRISCIA A VICO E A SORRENTO. INTANTO CONTINUA LA PETIZIONE SU "IL MATTINO.IT" NO ALLA CHIUSURA DELLA CIRCUMVESUVIANA

Dunque  stamattina  striscia la notizia con la sua troupe televisiva ha prima "visitato" la stazione di Vico Equense e poi si è portata in quella di Sorrento. Le prime notizie in merito a questi due raid parlano degli studenti che stressati dai continui ritardi della circumvesuviana, hanno deciso di denunciare la cosa a quelli di striscia. Noi dal canto nostro, assieme ad altri colleghi abbiamo scritto alle redazioni di numerose trasmissioni televisive, tra cui lo stesso "striscia la notizia", ma per entrare un pò più nel merito della questione dell'annunciato fallimento dello nostra Azienda. Per il momento dunque non ci resta che attendere ! 

Nel frattempo continua l'iniziativa in "gemellaggio" con il Mattino di Napoli. La petizione organizzata dal quotidiano napoletano continua così come continua il nostro appoggio all'iniziativa, con migliaia di volantini in partenza per tutte le stazioni della rete che invitano tutti i viaggiatori a partecipare. 

La redazione 


Fonte: Stabia Channel 



Luca Abete e lo staff di Striscia la notizia avvistati in penisola sorrentina durante la mattinata. Stavolta è la questione dei trasporti pubblici a tener viva l'attenzione del tg satirico di Canale 5. L'inviato Abete si è recato infatti - dopo Napoli - nelle stazioni di Vico Equense e Sorrento per intervistare viaggiatori, pendolari e personale della Circumvesuviana in merito alla difficile situazione dell'azienda che si sta sempre più abbattendo sugli utenti.  
Il caos Circumvesuviana continua a far notizia, dunque, tanto da richiamare l'attenzione dei media nazionali. Per la seconda volta in pochi mesi il programma di Antonio Ricci è giunto nella zona, dopo l'episodio del falso veterinario di Castellammare.
Il servizio, che andrà in onda molto probabilmente durante una delle prossime puntate, catturerà le lamentele di chi ogni giorno è costretto a prendere il treno per recarsi a lavoro oppure a scuola.
La fascia costiera sorrentina, soprattutto, è un'area in cui sono tantissimi gli istituti scolastici attivi e con un bacino d'utenza ampio.
Molti alunni che da Vico Equense, o anche oltre, ogni giorno devono servirsi
dei treni della Circum per andare a studiare vengono enormemente penalizzati. La zona è spesso tagliata fuori rispetto alla penisola sorrentina, ancor di più in caso di corse soppresse.

Le rispettive scuole saranno costrette a modificare l'orario delle lezioni a seconda della disponibilità dei treni, per agevolare quegli studenti provenienti dalle zone più distanti come le frazioni montane di Vico Equense ad esempio. C'è da aggiungere, come al solito, l'ulteriore danno d'immagine per l'area costiera e per il turismo nelle vacanze imminenti.
Tutto ciò in concomitanza con il traffico stradale a tratti interrotto sulla SS sorrentina all'altezza di Seiano, dove da giorni il flusso di auto è regolato dal semaforo.
Insomma la profonda crisi della Circumvesuviana Srl è riuscita addirittura ad attirare le telecamere di Canale 5, dopo che le anomalie del momento hanno portato in molti a paventare la chiusura totale del servizio durante le feste di Pasqua.
Si prevede una settimana davvero difficile per la mobilità in penisola sorrentina, in attesa di un altro - l'ennesimo da qualche mese - tavolo di trattative fra la Regione Campania e l'azienda di trasporti


L'INIZIATIVA - CIRCUM DA SALVARE

Firma l'appello: lascia nome e cognome

Aderisci alla petizione. Le firme raccolte saranno inviate alla
Regione, alle Province e al ministro dei Trasporti Passera




  

Nessun commento: