BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

CHIUSO PER FERIE

23 marzo 2012

RIFLESSIONI...

In questo momento di grande incertezza, sia economica che politica, s'innesta, quasi a voler pesare sullo stato d'animo di ciascuno di noi, la situazione dell'Ente Volturno, della tanto annunciata fusione e della mai tanto maledetta "armonizzazione della busta paga", se poi s'affollano pure i "bene informati", che sfornano cazzate a getto continuo (vedi ad es. le false voci sullo stipendio di marzo), innescando un carosello di voci e controvoci, che qualcuno riesce anche a credere e, non contento a divulgare, allora la depressione può farsi largo in noi. 
In questa situazione "fluida", ci sono due punti fondamentali da tener ben presente, da una parte la dirigenza EAV che si sta comportando come una "manica di dilettanti allo sbaraglio", dall'altra i sindacati, o meglio quelli che hanno firmato il "maledetto" protocollo regionale del 16 dicembre 2011, che invece non parlano, non si confrontano con TUTTI i lavoratori e non fanno assemblee, ad eccezione della CONFAIL e dell'OrSA. 
In merito ai dirigenti EAV, la definizione precedente è troppo semplicistica, la loro incapacità gestionale è troppo palese, per cui ci viene da pensare che ci sia un secondo fine, anzi che loro hanno un unico fine, che è chiaramente la volontà di sfasciare le aziende, di rompere tutto per ricreare un nuovo ordine aziendale, dove la "cricca politico-affaristica" che fa da padrone nella nostra regione, possa fare affari spolpando le aziende dei loro beni immobili ed esternalizzando tutte le lavorazioni in modo da far entrare in gioco le ditte appartenenti agli "amici degli amici". Come altro spiegare la situazione del trasporto pubblico in Campania ??
I sindacati poi, avevano detto che ci sarebbe potuta essere un'assemblea, alla luce di ciò che doveva "succedere" la settimana scorsa, ma sono arrivati ormai al terzo mese di assenza ingiustificata, ci viene quindi il sospetto che questo LORO mutismo coi lavoratori sia da imputare ad una di queste due cause: o sono adiacenti a questo disegno politico affaristico e ne trarranno il "giusto tornaconto" da complici nel disegno affaristico, oppure sono stati e sono incapaci di capire dove la "cricca" ci sta portando, nell'uno e nell'altro caso stanno "giocando" con la vita e la salute di migliaia di lavoratori, che fino ad oggi sono stati fin troppo remissivi, fin troppo educati...
Fino a quando durerà questo gioco ?? 

FINO A QUANDO TU TI PRESTERAI A QUESTO GIOCO !!

Email firmata

Nessun commento: